ru Русскийit Italianofr Françaisen English
Detrazioni fiscali
ЧТО НУЖНО ЗНАТЬ

Detrazioni fiscali

4 Август 2012

thumbnail

Prorogata di un anno la detrazione fiscale del 55% per la sostituzione dei vecchi infissi!

Le spese sostenute per la sostituzione dei vecchi infissi, effettuate entro il 30 Giugno 2013, potranno ancora godere delle detrazioni fiscali del 55%.
A stabilirlo è il cosiddetto “ Decreto Salva Italia”, ( decreto legge del 6 dicembre 2011 n. 201 “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici” , pubblicato sul S.O. n. 251 alla G.U. n. 284 del 6/12/2011 ) che, nell’ambito dell’art. 4, proroga per tutto il 2012 gli incentivi del 55% finalizzati alla qualificazione energetica degli edifici, quindi anche quelli relativi alla sostituzione degli infissi.

Restano invariate le condizioni vigenti: recupero fiscale pari al 55% in dieci anni con un limite massimo della detrazione di € 60.000.
Lo stesso decreto anticipa che, a partire dal 1 gennaio 2013, gli incentivi del 55% saranno sostituiti con le detrazioni fiscali del 36% già ora utilizzate per le ristrutturazioni edilizie.
Per saperne di più: D.L. 6/12/11 n. 201. Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici. Art. 4.

Per poter usufruire delle agevolazioni, i serramenti acquistati devono rispettare i cosiddetti valori di trasmittanza termica indicati in base alla zona climatica di appartenenza e i serramenti prodotti dalla SPI rispettano tutti i requisiti obbligatori generali.

Il beneficio è stato introdotto per la prima volta nel 2006, quando venne stabilito che la sostituzione delle vecchie finestre con nuove finestre performanti dal punto di vista isolante, rientrasse negli interventi di “riqualificazione energetica” degli edifici.
Per questa ragione, viene incentivata la sostituzione delle vecchie finestre che causano grandi dispersioni energetiche con serramenti performanti attraverso benefici fiscali che consentono di ottenere detrazioni sull’IRPEF pari al 55% della spesa sostenuta.

Le agevolazioni sono accessibili a tutti i cittadini, sia privati che titolari di redditi d’impresa.
L’importo massimo detraibile è di euro 60.000, ovvero il 55% di euro 109.090,90.
Nel caso di interventi eseguiti nel 2008: la detrazione può essere ripartita in tante rate annuali quante desidera il contribuente, da un minimo di tre a un massimo di dieci.
Nel caso di interventi eseguiti nel 2009 e nel 2010: la detrazione è ripartibile obbligatoriamente in cinque rate annuali di pari importo.
Nel caso di interventi eseguiti nel 2011: la finanziaria prevede una ripartizione della detrazione in dieci rate annuali di pari importo.
Per ulteriori informazioni scarica gratuitamente la guida ufficiale dell’Agenzia delle Entrate sulle detrazioni fiscali destinate agli interventi sul Risparmio Energetico.

[Guida sulle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico]

Per conoscere la zona climatica del tuo comune clicca il seguente link:
Uncsaal

nnnnn